Terranova da Sibari

Ponte Calatrava,meta scolaresche Cosenza

"È un'arpa ed anche un ponte, per me amici, è un Arponte. Viva dunque il nuovo amico, è l'Arponte cosentino. A voi Crusca, da un bambino, un bel nome da adottare ed insieme ben festeggiare". Sono i versi finali di una poesia scritta dagli alunni delle quarte A e B della scuola primaria di via Milelli, istituto comprensivo Zumbini di Cosenza, consegnata al sindaco Mario Occhiuto all'indomani dell'inaugurazione del ponte di San Francesco di Paola. Le scolaresche della città sono state invitate a "prendere possesso" del ponte di Calatrava. I bambini hanno portato disegni e poesie che poi hanno affisso su alcune bacheche collocate nell'area pedonale del ponte. "Oggi restituiamo ai bambini - ha detto l'assessore alla Scuola, Matilde Spadafora Lanzino - questa bellissima opera, perché con questa giornata i nostri bimbi diventano istituzione". "Questa festa - ha detto il sindaco Mario Occhiuto - è importante perché lascia anche un bel ricordo nei bambini".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie